Porno virtual reality, la realtà a luci rosse

Il Porno Tube ha definitivamente preso il posto delle bambole gonfiabili e dei sex toys reali? Umanoidi dotati di intelligenza artificiale creati al solo scopo di amare assecondando le esigenze dei clienti immersi nei visori, detti VR erotici, i quali  istigano le sinapsi in un ambiente iper stimolante ed eccitante, ma davvero la realtà virtuale  porno è meglio delle vere, genuine e sane scopate?

VR porno, conseguenze  curiose

Si teme che l’uomo possa soccombere alla tecnologia, una sorta di apocalisse già predetta da film quali Terminator e Matrix, ma niente paura: visto come l’umanità la sta usando, i giorni di una catastrofe sono ben lontani. Ne sanno qualcosa quelli che per eccitarsi hanno bisogno del Porno Tube al posto di tette e culi veri e propri.

Il motivo è semplice: la virtualità ha il potere di accorciare le distanze, anche tra le relazioni. Senza andare sull’erotico, basta pensare al boom che hanno avuto i social media, con pregi e difetti del caso. Lady Gaga dixit, la latrina di Internet chiamata anche social media ha il potere paranormale di farci sentire meno soli. Instagram, Facebook, Twitter e anche WhatsApp e derivati fanno sentire vicini anche chi è dall’altra parte del mondo.

Ne sanno qualcosa tutti gli italiani all’estero, i quali magari non hanno potuto festeggiare la Pasqua perché la nazione ospitante non osserva questa festività. È normale che, sentendosi soli, cerchino compagnia virtuale attraverso l’etere, pur sollevando questioni etiche e morali. Se si è sposati ma si guardano i porno e si usufruisce del sesso virtuale, è tradimento? Va bene se una persona è attratta dal porno violento virtuale o è deviata? La tecnologia, meglio se in 3D, consente di sperimentare cose indicibili e impensabili nella vita reale?

Sesso virtuale con i VR erotico

Gli uomini, intesi come la categoria maschile, non brillano certo per essere multitasking, specialmente se si tratta di sesso. Come succede con la TV quando c’è alla partita, basta che indossino il visore per estraniarsi totalmente dal mondo esterno e la testa, guidata da suoni, immagini e soprattutto stimoli concreti, vaga e libera perversioni e fantasie che neanche la persona stessa sapeva di avere nell’anticamera del suo cervello eccitato e sessualmente frustrato.

I soliti esperti sono tutti concordi che, come per quanto riguarda i surrogati del sesso come vibratori e oggetti per BDSM, l realtà virtuale è sana quando le esperienze sessuali virtuali non si sostituiscono completamente alle sane scopate, ai pompini e al sesso anale.  Il VR è uno strumento che permette di andare oltre l’immaginazione e anche tramite smartphone e tablet si può accedere a un mondo fatto di app apposite per la masturbazione che, di fatto, sono le degne sostitute dei film porno e dei gingilli da sexy shop.

Come funziona il VR erotico?

Chi ha provato la realtà virtuale porno non è tornato più indietro. Si narra che l’utente veda una pornostar esperta vestita in abiti succinti o già completamente nuda, mentre si intravede un corpo maschile che funziona da emulo del proprio.

La pornostar in questione, quindi, è l’oggetto del desiderio, tanto da far vivere una esperienza sessuale quasi simile a quella in carne ed ossa, anche perché, grazie a sapienti giochi di prospettive ed inquadrature, sembra che il controllo ce l’abbia chi ha inforcato il visore, il quale non si limita ad essere un compagno di giochi o una semplice comparsa. L’attrice sarà completamente  nelle sue mani e può addirittura costringerla ad avere rapporti particolari, allo scopo di soddisfare una fantasia.

Ovviamente, per rendere il tutto più realistico ci si deve mettere nelle stesse posizioni del soggetto del video, cambiando spesso allo scopo di avere più coinvolgimento.

Dal punto di vista tecnico, un contenuto porno in VR? Noti siti erotici hanno incrementato la sezione Virtual Reality proprio come si è diffuso lo streaming o, parlando di device, le Smart TV in questi anni. Esistono anche sexy shop qualificate che suggeriscono determinati PC, digital divide o appositi  browser e app per il porno.

Leave a Reply