Sempre più giovani attratti dai siti porno: scopriamo il perché

La pornomania impazza tra i giovani

Sono ormai lontani i tempi delle partitelle di calcetto per strada o dei pomeriggi ludici fra amici, il tempo libero dei giovani è oramai dedicato alla realtà virtuale. Sempre più giovani sono attratti dai siti porno e la pornomania impazza sul web, scopriamo il perchè.
Certamente la curiosità per la sessualità è innata nell’essere umano ed il desiderio di conoscerla cresce man mano che si diventa adulti.
In famiglia, si sa, si è soliti ignorare l’argomento taboo, spesso causa di imbarazzo fra genitori e figli, e seppure l’argomento viene spesso trattato nelle aule scolastiche, nelle ore di educazione sessuale, nasce naturalmente nei giovani la curiosità che inevitabilmente viene soddisfatta rivolgendosi al mondo web.
Il ruolo che prima svolgevano i cosiddetti giornaletti, cult fra i giovani, è oggi interamente svolto dal web.
Internet è infatti una fonte inesauribile di informazioni e contenuti anche riguardanti la sessualità. Il web è diventato un importante mezzo di educazione sessuale, sia per le ragazze che per i ragazzi di ogni età.
Se le ragazze sembrano prediligere i siti di informazione generale, i ragazzi sono sempre più attratti dai siti che consentono di vedere la realizzazione della sessualità, e dunque film o video porno.

Pornomanga: la sessualità attraverso i cartoni animati.

Il sito internet Porno Manga, consultabile al link https://pornomanga.it/, è tra i siti porno più in voga del momento.
Nel sito Porno Manga la sessualità è espressa attraverso la rappresentazione dei cartoni animati. Il sito propone un vasto assortimento di cartoni animati porno da poter guardare gratuitamente. Oltre ai cartoni animati, sono disponibili hentai, futurama, futanari, realtà virtuale e video animazioni porno 3d. L’aggiornamento dei contenuti porno che il sito offre è continuo ed è possibile la visualizzazione in hd. I video porno sono classificati e raggruppati nelle sezioni categorie, personaggi e tag, rendendone più facile la consultazione.
I video presenti su Porno Manga hanno diverse durate: ci sono clip da pochi minuti, ma anche video-film della durata di 50/60 minuti.
La modalità cartoon scelta ne favorisce la consultazione anche dei più giovani, rendendo davvero ampio il target degli utenti a cui è rivolto.
Porno Manga insomma sembra davvero rispondere ad ogni tipo di esigenza di curiosità sessuale.

Pro e contro della pornografia virtuale.

Negli ultimi anni la pornografia si è evoluta notevolmente, grazie a internet infatti è più disponibile e soprattutto senza filtri.
Per questo motivo numerosi studi sono stati effettuati per verificare se la consultazione dei contenuti pornografici abbia o meno effetti lesivi sull’individuo.
Uno studio condotto dall’Università di Washington ha evidenziato come l’attrazione esercitata dai video porno nei confronti dell’essere umano sia data dal fatto che la nostra reattività alle immagini di sesso sia maggiore rispetto a tutti gli altri tipi di immagini. Ciò vale sia per gli uomini che per le donne. Il motivo è che disponiamo di una rete neurale specializzata nella elaborazione di stimoli biologicamente rilevanti e l’accoppiamento è un’attività che l’evoluzione promuove particolarmente.
Gli studi hanno poi dimostrato una assoluta prevalenza di attrazione nei maschi verso i contenuti pornografici rispetto alle donne, che tendono a colmare la loro curiosità limitatamente a livello informativo.
Gli studi si sono anche concentrati sulla questione della dipendenza creata dalla consultazione di questi contenuti sul cervello umano. I risultati hanno dimostrato come la pornografia non necessariamente crei dipendenza. La consultazione però deve avvenire in maniera controllata e regolare, non sfociando dunque in dipendenza o attaccamento.
La consultazione adeguata di contenuti pornografici dunque, quando misurata, può rappresentare un pro per soddisfare curiosità e fantasie dei giovani.
Laddove infatti i giovani non trovino valide risposte alle loro domande in tema di sessualità, internet può rivelarsi un campo da dove attingere risposte, purché però il web non diventi una realtà virtuale, da sostituire a quella reale.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *